Percorsi musicali: dalla scuola dell’infanzia alla secondaria superiore

Un’offerta formativa completa per le scuole di ogni fascia

Il Soundy e la Formazione Musicale

Offerta formativa musica per le scuole

I nostri progetti per la Scuola hanno la finalità di promuovere il valore formativo della musica dal punto di vista creativo, affettivo e relazionale. Il linguaggio musicale mette l’alunno in condizione di apprendere le nozioni musicali e acquisire competenze trasversali di attenzione, autocontrollo, espressione e comunicazione. L’alunno impara a riconoscere la propria “musicalità” attraverso attività individuali e di gruppo, ricercando un clima positivo e sereno, apprezzando diversi generi musicali, ascoltando, osservando e socializzando attraverso esperienze musicali significative.

Obiettivi formativi:

sviluppo della sfera affettiva ed emotiva; sviluppo della percezione sensoriale; sviluppo delle capacità interpretative; sviluppo delle capacità espressive; potenziamento delle capacità comunicative; socializzazione; integrazione.
Obiettivi cognitivi: impostazione della voce attraverso la pratica della respirazione fisiologica e del canto; miglioramento della coordinazione motoria laterale e bilaterale attraverso la pratica ritmica con semplici strumenti ritmici e/o melodici; miglioramento delle capacità linguistiche (pronuncia, scansione ritmica delle parole, eventuale approccio con le lingue straniere, …).

Obiettivi metacognitivi:

sviluppo della capacità di attenzione e concentrazione; sviluppo delle capacità mnemoniche; conoscenza e consapevolezza nella gestione della fisicità (capacità di autocontrollo e di uso del corpo) a fini espressivi.

Scuola dell’infanzia
GIOCALAMUSICA

Il laboratorio ha lo scopo di avvicinare i bambini in età prescolare al mondo della musica in modo divertente e istintivo, stimolandone la curiosità e l’immaginazione.
Melodia, ritmo, timbro e armonia verranno scoperti esplorando il mondo dei suoni e della musica. Il bambino – guidato in un percorso di ascolto attivo – prenderà parte fisicamente alle attività ludo-didattiche, con la voce e con il corpo, per procedere insieme ai compagni verso una prima alfabetizzazione musicale.
Attraverso la propedeutica musicale i nostri operatori specializzati si muoveranno lungo le linee guida del metodo Orff-Schulwerk, per esplorare e far conoscere ai piccoli in modo divertente il loro naturale “bagaglio” di ritmo, suono e soffio/respiro, insito in ogni essere umano.
L’esperienza musicale, unita alla caratteristica ludica del metodo, consente al bambino di potersi esprimere in modo naturale con la voce, con il corpo e con l’approccio agli strumenti a percussione: attraverso i giochi musicali i bambini stabiliscono relazioni con lo spazio che li circonda e con gli altri. In tale contesto educativo i bambini avranno modo di vivere, agire, conoscere e sperimentare gli aspetti elementari dell’universo musicale, gettando le basi per la formazione autonoma di un processo di creazione di un linguaggio sonoro sia personale che condiviso.
Le attività spaziano dal riconoscere e riprodurre semplici elementi ritmici fino all’auto-costruzione di strumenti musicali primitivi (tamburi, maracas, sonagli, chitarre rudimentali).
Gli allievi saranno aiutati a sviluppare la creatività attraverso l’ascolto e all’utilizzo dei suoni della realtà circostante e dei suoni prodotti da oggetti di uso comune, dal corpo in movimento, dalla voce e dal respiro, e impareranno a cantare canzoni semplici ed orecchiabili o anche a conoscere e riconoscere generi e strumenti musicali.

Modalità, tempi di svolgimento e tariffe

50 minuti settimanali per classe in orario scolastico
10 euro mensili a partecipante, comprensivo di IVA

Scuola primaria classi I-II
CRESCERE CON LA MUSICA

Per la formazione dei piccoli la musica rappresenta un percorso di apprendimento a tutto tondo, poiché coinvolge allo stesso tempo la sfera emotiva, espressiva, comunicativa e sociale; tutte insieme contribuiscono alla crescita dell’individuo, che ne trarrà inconsapevole ed indiscutibile beneficio. Grazie all’esperienza dell’attenzione, del fare insieme, della pratica dell’espressione musicale, dell’esercizio mnemonico, linguistico e fonetico, le attività di seguito descritte aiutano a superare difficoltà (di linguaggio, comprensione, convivenza sociale) e supportano lo sviluppo di particolari doti di sensibilità ed espressione musicale.
Intraprendere precocemente un percorso musicale apporta benefici in campi differenti e molteplici, non solo legati alla musica.
In questa fase il programma di propedeutica musicale delle classi della scuola dell’infanzia viene ulteriormente sviluppato e arricchito con giochi gradualmente più complessi.

Obiettivi:

ascoltare con attenzione suoni e semplici brani musicali; orientarsi nello spazio attraverso il suono; usare corpo e voce per imitare, riprodurre, inventare suoni, rumori, melodie; sviluppare le abilità di intonazione vocale; muoversi in modo coordinato seguendo la musica; interpretare con il corpo, con il disegno e con le parole brani musicali.

Attività:

prima alfabetizzazione musicale attraverso esercizi e giochi; esercizi di respirazione e vocalizzi; giochi di coordinazione gesto-suono-ritmo; canti infantili e filastrocche per apprendere i primi elementi del linguaggio musicale; body percussion; danze; cartelli ritmici.

Modalità, tempi di svolgimento e tariffe

50 minuti settimanali per classe in orario scolastico o pomeridiano
10 euro mensili a partecipante, comprensivo di IVA

Scuola primaria classi III-IV-V
CANTASTORIA

Il canto in gruppo è un modello di società in piccolo, con le proprie regole sociali di ascolto, confronto, rispetto, che vanno conosciute, condivise ed osservate.
I bambini verranno guidati in un percorso nella musica popolare del nostro territorio, attraverso il quale comprendere meglio la società in cui vivono, le tradizioni, i mestieri del passato e la storia. Si lavorerà per scoprire e valorizzare le attività di canto di gruppo, sulle orme delle squadre dei Maggerini o dei braccianti al lavoro, riattualizzando la valenza formativa del cantare insieme. Il gruppo di voci diventa luogo di esperienza, ricerca e cultura, nel quale tutti contribuiscono alla realizzazione di un prodotto artistico, che è sempre in divenire: il coro è infatti espressione di un gruppo che apprende e cresce insieme, e che fa della condivisione veicolo di conoscenza.
Un’esperienza di educazione musicale e di educazione allo “star bene insieme”, in un clima sereno, che valorizza l’area dell’affettività-nel-fare-insieme, e crea legami di interazione ed empatia, per apprendere con serenità e motivazione.

Obiettivi:

comprendere le proprie potenzialità vocali; imparare ad utilizzare la voce ed il respiro; conoscere e riconoscere le strutture ritmiche elementari; sviluppare l’interesse per la pratica strumentale (con la partecipazione di ospiti strumentisti); riscoprire eventi e luoghi del territorio attraverso la canzone popolare.

Attività:

giochi/esercizi di respirazione e fonazione; introduzione alla pulsazione ed alla combinazione di semplici cellule ritmiche; sviluppo della vocalità, esecuzione di canti adatti all’estensione vocale dei bambini; repertorio di filastrocche, passo a tempo; introduzione alla polifonia, canoni a due voci. Particolare attenzione alla scelta del repertorio in un’ottica di interdisciplinarietà, la cantabilità e i collegamenti con la realtà toscana e con le altre materie scolastiche.

Modalità, tempi di svolgimento e tariffe

50 minuti settimanali per classe in orario scolastico o pomeridiano
10 euro mensili a partecipante, comprensivo di IVA

Scuola primaria e secondaria
VISITE GUIDATE AL CENTRO MUSICALE

Un pacchetto di 4 ore (orario curricolare o pomeridiano), in cui i bambini, seguiti da operatori qualificati e competenti, potranno esplorare la musica divertendosi, all’interno delle nostre sale attrezzate con strumenti professionali. Un piccolo assaggio dei nostri campi estivi.

Attività

Scegli uno strumento! – i ragazzi ricevono un’infarinatura di base sul funzionamento e la struttura musicale di chitarra, basso elettrico, batteria e pianoforte. In questa fase i piccoli hanno modo di toccare con mano strumenti professionali sempre sotto l’occhio degli operatori volontari e dei docenti esterni. È un momento in cui – senza avviare particolari percorsi didattici – si cerca di intuire quale strumento risulti più “simpatico” e adatto a ogni partecipante.

Registriamo un brano! – attività che prevede il lavoro in un vero studio di registrazione, in cui verranno messi in pratica piccoli e grandi elementi didattici con cui i bambini si confronteranno, strumento per strumento. In questa attività confluiscono anche delle divertenti “fiabe musicate”, create in autonomia dai bambini e recitate, musicate, riempite di effetti sonori e registrate per un risultato quasi sempre esilarante.

Piccoli Ingegneri del Suono – asse operativo che si rivolge ai partecipanti che non hanno dimostrato particolari inclinazioni per uno strumento: c’è posto per tutti, e dunque anche per chi deve sistemare microfoni, cavi, supporti e strumenti, incidere brani, canzoni e favole, supportare gli operatori nelle mille attività.

Ricicla in Musica – un’attività manuale in cui i bambini costruiscono strumenti musicali con oggetti e materiali di riciclo, apprendendo i principi del loro funzionamento a seconda che siano cordofoni, vibrafoni, aerofoni, ecc…

Modalità, tempi di svolgimento e tariffe

mattutino (ore 9-12.30) o pomeridiano (ore 15-18.30): 10 euro a partecipante, comprensivo di IVA e costi assicurativi

Scuola secondaria
FACCIAMO BAND

Recuperare la socialità intorno a un progetto comune nell’età adolescenziale è un obiettivo sempre più importante, per questo il nostro Centro Musicale offre i propri spazi e le proprie attrezzature professionali per favorire l’incontro dei ragazzi e il facile approccio alla musica, in modo differenziato e personalizzato.
In base alla scelta della classe o degli insegnati, i ragazzi potranno seguire seminari su temi importanti della produzione o della composizione digitale, partecipare a showcase di un’ora con assistenza alla registrazione reale in studio, trascorrere alcune ore in sala prova per suonare la propria musica.
Alle sessioni parteciperanno musicisti e insegnanti attivi in progetti di generi e finalità diverse, anche in un’ottica di formazione dei giovani per il mondo del lavoro, ricordando che il settore della musica richiede professionalità di tipi e livelli diversi, dal musicista, al compositore, al tecnico luci, al produttore, al fonico di studio.

Attività:

-scouting (censimento e reperimento) di musicisti – o aspiranti tali – attraverso piccole audizioni, allo scopo di creare gruppi di livello omogeneo e con gusti e caratteristiche omologhi;

-coaching per le band neonate (percorso di musica d’insieme in cui i ragazzi verranno seguiti e guidati mentre suonano, arrangiano e, perché no, compongono);

-education: un approccio alla musica fuori dal palcoscenico per esplorare i collegamenti con le materie curricolari (Lingue Straniere, Meccanica, Fisica Acustica, Matematica, Storia, Letteratura). Gli studenti si cimenteranno con l’analisi dei testi, con gli elementi di fonica e di acustica in studio di registrazione, con i percorsi storiografici alla ricerca di tradizioni e socialità perdute, con gli elementi di Meccanica ed Elettronica diventando per un giorno tecnici del suono di palco e/o di studio.

Modalità, tempi di svolgimento e tariffe

mattutino (ore 9-12.30) o pomeridiano (ore 15-18.30): 9 euro a partecipante, comprensivo di IVA e costi assicurativi
giornaliero (ore 9-18.30): 18 euro a partecipante, comprensivo di cestino pranzo, IVA, costi assicurativi